Borghi,non ho condiviso scelta lasciare Pd neanche con gli amici

C'é preoccupazione in tanti elettori e militanti dem
C'é preoccupazione in tanti elettori e militanti dem
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 26 APR - "Mi assumo la responsabilità individuale, fatta senza essermi confrontato con nessuno, neanche con i più cari amici. La scelta arriva dalla preoccupazione che è di tanti elettori e militanti del Pd. Mi hanno espresso la preoccupazione per la trasformazione del Pd, che è un'operazione politica, nei confronti della quale Schlein ha il dovere di finalizzare. Ho parlato di un'esigenza di sintesi tra le culture nel PD, ho posto un disagio che esiste da parte di chi, non è tanto del cattolicesimo democratico, ma oggettivamente in quella che era la Margherita si sono registrate delle preoccupazioni soprattutto per la modalità con la quale si è scelto di non dare seguito a questo appello. I silenzi contano". Lo ha dichiarato il senatore Enrico Borghi, appena passato dal gruppo Pd al gruppo di Azione-Italia Viva, nella conferenza stampa al Senato. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni europee: Nicolas Schmit a Berlino con Katarina Barley

Elezioni europee, tutto quello che c'è da sapere per andare alle urne informati

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"