Cavalcavia Novara: sei indagati per il crollo

lo scorso 9 ottobre, non ci furono feriti
lo scorso 9 ottobre, non ci furono feriti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 09 MAR - La procura di Novara ha notificato sei avvisi di garanzia per il cedimento del cavalcavia '25 aprile' avvenuto lo scorso 9 ottobre. Il procuratore Giuseppe Ferrando, che aveva aperto un fascicolo "per atti relativi", nelle scorse ore ha fatto notificare gli avvisi di garanzia ai titolari di due imprese edili che negli anni si sono occupate della manutenzione del cavalcavia e quattro ex dirigenti del settore lavori pubblici del comune di Novara. Si tratta di una svolta nell'inchiesta per crollo colposo, come anticipato sulle pagine locali del quotidiano 'La Stampa', dopo che è stata depositata la consulenza chiesta dal procura per capire le cause del cedimento del terrapieno e la conseguente apertura di una voragine, eseguita dell'ingegner Giuseppe Andrea Ferro, ordinario di Scienza delle costruzioni al Politecnico di Torino, direttore del dipartimento di Ingegneria strutturale, edile e geotecnica. Secondo l'accusa ci sarebbero state negli anni delle condotte negligenti da parte degli indagati, che avrebbero determinato le condizioni per il crollo. Il pubblico ministero ha chiesto al gip di fissare un incidente probatorio. Il Comune di Novara nella vicenda è parte lesa, in quanto proprietario dell'opera. Il cavalcavia rimane per ora sotto sequestro. Il cedimento si era verificato alle 7.30 e solo una vettura stava transitando. Non ci furono feriti. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mar Rosso: nave italiana abbatte un drone degli Houthi, preoccupa la Rubymar

Stati Uniti: Trump vince le primarie dei repubblicani in tre Stati in un solo giorno

Svizzera: referendum per la riforma delle pensioni, urne aperte