EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Aggressioni ed omicidio a Como, inchieste separate

Il fermato al momento non è accusato dell'omicidio del clochard
Il fermato al momento non è accusato dell'omicidio del clochard
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - COMO, 12 AGO - La polizia di Como sta procedendo con due distinte indagini nei confronti di Omar Querenzi, 33 anni, di Albiolo (Como), arrestato ieri per tentato omicidio dopo avere aggredito e ferito con cocci di bottiglia due passanti in città, e sospettato di avere ucciso con le stesse modalità un uomo senza fissa dimora, Giovanni Mazza, 76 anni, di Sondrio, trovato senza vita nella sua auto con una ferita alla gola e con in mano un coccio di bottiglia. Se da un lato c'è stato il riconoscimento di Querenzi quale autore dell'aggressione a un bambino di otto anni e un giovane del Salvador di 23 anni, ferito lievemente il primo, medicato con 20 giorni di prognosi il secondo, dall'altra non è ancora provato che il 33 enne, con problemi di tossicodipendenza, abbia colpito e ucciso l'anziano clochard. Per questo al momento le due indagini sono formalmente separate, anche se gli indizi e la sequenza degli eventi portano rendono Querenzi sospettato dell'omicidio. L'uomo si sarebbe reso protagonista insomma di una folle spedizione punitiva verso persone sostanzialmente scelte a caso, che ha avvicinato con la scusa di chiedere un'informazione e ha poi colpito con i cocci di vetro. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni europee: in Grecia per la prima volta il voto per corrispondenza

Le notizie del giorno | 28 maggio - Serale

Gaza: nuovo attacco su Rafah, 21 morti, Jihad islamica pubblica video di un ostaggio israeliano