This content is not available in your region

"E' donna, non può dormire al Convitto', la denuncia di Emma

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Preside,"è norma nazionale". Mamma studentessa,"fuori dal tempo"
Preside,"è norma nazionale". Mamma studentessa,"fuori dal tempo"

(ANSA) – ROMA, 25 LUG – E’ donna e per questo non può essere
ospitata nel dormitorio del Convitto Nazionale di Roma riservato
solo ai maschi. E’ al storia di Emma, una studentessa di 16
anni, raccontata dalla madre Viviana. Emma studi
all’Aereonautico De Pinedo che si appoggia la Convitto per
l’accoglienza degli studenti fuorisede. Cosa però non concessa
alle donne ma solo ai maschi. “Trovo questa vicenda fuori
tempo”, dice Viviana. “Mia figlia è indignata, io la chiamo la
mia suffragetta porta avanti già di suo certe battaglie, e ha
scelto di fare una scuola tipicamente maschile per passione ma
anche con la convinzione che tutti debbano poter far tutto.
Anche dormire in un Convitto”, spiega la donna. Dal Convitto
però il preside Andrea Pontarelli fa sapere che “l’accoglienza
solo degli studenti maschile è prevista nazionale e il Convitto
non la può cambiare”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.