Bizzarri voce per progetto Aspi, Possetti "ci delude"

Avv. Caruso, abbiamo chiesto ai giudici di avere coraggio
Avv. Caruso, abbiamo chiesto ai giudici di avere coraggio
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 20 GIU - "La coerenza non è di questo paese, non è nel dna nazionale, non è nelle scelte di chi serviva lo stato con compiti rilevanti e molto delicati e passa a essere un top manager di società private, la coerenza non è neanche nelle parole di un attore comico, che riveste anche ruolo istituzionale nella città di Genova, che il giorno dopo la tragedia, essendo genovese, come tanti suoi concittadini si dichiarò indignato". Egle Possetti, presidente del comitato Ricordo vittime del Morandi commenta in una nota la decisione di Luca Bizzarri, attore, doppiatore e presidente della fondazione Palazzo Ducale di Genova, di prestare la propria voce - con il collega Paolo Kessisoglu - per i podcast di "Wonders", progetto di Autostrade per l'Italia per raccontare le meraviglie del Paese. Egle Possetti ricorda che nell'agosto 2018 fu proprio Bizzarri, sul crollo del ponte sul Polcevera, a dire "Nessuno pagherà…". Per la presidente del comitato Ricordo vittime ponte Morandi "La scelta, da parte di Aspi, di un genovese non è casuale e forse studiata a tavolino per minimizzare, per allontanare l'indignazione". Possetti conclude: "Le chiedo scusa Luca se le sue motivazioni hanno fondamenti di altro spessore, quello che percepiamo ora ci permetta di dire che ci delude". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Zaporizhzhia probabilmente non salterà in aria, ma l’Europa è comunque pronta al peggio

Usa, un agente di polizia e un vicesceriffo muoiono in una sparatoria nello Stato di New York

Polonia, pro vita in marcia contro l'estensione del diritto all'aborto proposta dal governo