EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Caro gasolio: pescatori Vasto bloccano pesce 'straniero'

Stop tir, anche d'accordo con venditori e grossisti ittici
Stop tir, anche d'accordo con venditori e grossisti ittici
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VASTO, 30 MAG - Pescatori di Vasto e Termoli bloccano camion con pesce di importazione. E' accaduto, questa mattina, a partire dalle 10, nello scalo di Punta Penna, nella città vastese, dove si sono ritrovati numerosi marittimi arrivati da Termoli e del posto, fermi con le barche da alcune settimane nell'ambito delle manifestazioni di protesta nazionali contro il "caro gasolio". Concordi nel "paralizzare" l'arrivo sul mercato di prodotti ittici provenienti da altre zone, hanno impedito ad alcuni camion con grossisti a bordo di scaricare il pescato importato così come il carico. Presenti agenti di Polizia e Guardia di Finanza davanti le strutture dei due grossisti. I manifestanti hanno poi dialogato con i venditori ittici i quali hanno convenuto con le ragioni dello "stop" alla pesca e deciso di aderire alla manifestazione. Di conseguenza non è stato scaricato pescato di importazione. Intanto, a Termoli (Campobasso) il tavolo permanente nel mercato ittico diventa presidio attivo h 24. "La protesta continua e organizzeremo nuove iniziative" dichiara Paola Marinucci, Presidente dell'Associazione Armatori Pesca Molise. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cipro, cinquant' anni dopo l'invasione turca del 1974 che portò alla spartizione del Paese

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale

Parigi 2024, la sindaca Hidalgo nuota nella Senna alla vigilia delle Olimpiadi