EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Consulta: bonus bebè, irragionevole negarlo a stranieri

Esclusione è rimedio contro mancata previsione di sanzioni
Esclusione è rimedio contro mancata previsione di sanzioni
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 04 MAR - Le disposizioni che escludono da alcune provvidenze (bonus bebè e assegno di maternità) gli stranieri extracomunitari non titolari del permesso per soggiornanti Ue di lungo periodo sono incostituzionali perché "istituiscono per i soli cittadini di Paesi terzi un sistema irragionevolmente più gravoso, che travalica la pur legittima finalità di accordare i benefici dello stato sociale a coloro che vantino un soggiorno regolare e non episodico sul territorio della nazione", e negano adeguata tutela proprio a chi si trovi in condizioni di più grave bisogno.Lo afferma la Consulta nelle motivazioni della sentenza del 12 gennaio scorso con cui ha dato il via libera all'accesso alle due provvidenze anche agli stranieri non titolari di permesso per soggiornanti Ue di lungo periodo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico