EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ucraina: migliaia a Verona a presidio sindacati per la pace

Presidio sindacati con Rete pace, presente anche sindaco
Presidio sindacati con Rete pace, presente anche sindaco
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VERONA, 26 FEB - Migliaia di persone hanno preso parte al presidio promosso in piazza Bra a Verona da Cgil, Cisl e Uil per chiedere la pace e lo stop alla guerra russa in Ucraina. Una risposta del sindacato all'appello della Rete per la Pace e il Disarmo. I cittadini veronesi scesi in piazza hanno chiesto lo stop immediato agli scontri armati in Ucraina e condannato l'aggressione militare russa. In piazza è intervenuto anche il sindaco Federico Sboarina, che ha ribadito la condanna all'aggressione russa: "Dobbiamo accogliere i profughi ucraini". Esposte molte bandiere ucraine ("l'Ucraina ha i colori gialloblù di Verona" ha osservato il sindaco) e cartelli di solidarietà. Uno riportava una dichiarazione del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy: "Quando le bombe cadono a Kiev, cadono in Europa, non solo in Ucraina. I missili uccidono il nostro popolo, è la morte di tutti gli europei". "La guerra è il più grande crimine contro l'umanità. O l'umanità distruggerà gli armamenti, o gli armamenti distruggeranno l'umanità" è stato lo slogan rilanciato dai manifestanti. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa 2024, Trump sceglie il suo vice: il senatore J.D. Vance

Stati Uniti, Trump: archiviata l'accusa sulla detenzione di documenti riservati

Le notizie del giorno | 15 luglio - Serale