Ludwig: Furlan chiese perdono a Papa Francesco

L'incontro nel 2018 reso noto dal suo consigliere spirituale
L'incontro nel 2018 reso noto dal suo consigliere spirituale
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VERONA, 10 FEB - Ha chiesto perdono al Papa, a più di 30 anni dai delitti di preti e omosessuali per cui è stato condannato, Marco Furlan, uno dei due componenti del gruppo Ludwig, che seminò la morte - 15 omicidi - tra il 1977 e il 1984. L'incontro con Papa Bergoglio, che "sapeva chi aveva di fronte", e la richiesta di perdono, scrive l'Arena di Verona, è avvenuto il 13 dicembre 2018, nell'Aula Clementina, quando il Pontefice ricevette una delegazione di 'Telepace', guidata da don Guido Todeschini, consigliere spirituale di Furlan. E' stato lui a raccontare i momenti toccanti di quel giorno. "Il Papa - ricorda il sacerdote - sapeva chi aveva di fronte e che era accusato di aver ucciso, oltre agli altri, anche tre religiosi (padre Gabriele Pigato e padre Giuseppe Lovato, monte Berico Vicenza nel 1982; don Armando Bison, Trento, nel 1983 -ndr). Io ero vicino a lui e non riuscivo nemmeno a parlare. Furlan si è avvicinato, Papa Francesco lo ha guardato con amore e con un sorriso, gli ha messo le mani sulla testa e Marco piangeva, era in lacrime". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Grecia accoglie i turisti turchi: potranno visitare dieci isole greche con un visto rapido

Scuole sotterranee in Ucraina: a Kharkiv bunker per le lezioni

La madre di Navalny denuncia le autorità russe: "Datemi la salma di mio figlio"