This content is not available in your region

Effetto Omicron, le compagnie europee ai ripari: tagliati migliaia di voli

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Effetto Omicron, le compagnie europee ai ripari: tagliati migliaia di voli
Diritti d'autore  AP Photo/Armando França

La giungla del trasporto aereo innescata da Omicron inizia a intrecciarsi anche sull'Europa.

L'ultima ad accorgersene è Finnair, la compagnia di bandiera finlandese, che ha appena annunciato una riduzione di voli per il mese di febbraio dal momento che - tra degenze e quarantene - sono sempre più gli aerei che si ritrovano a corto d'equipaggio.

Il taglio riguarderà circa il 20% delle partenze, ma altre opzioni - ha specificato la compagnia su twitter- rimarranno a disposizione dei viaggiatori

La maggior parte delle cancellazioni, infatti, riguarderà rotte percorse da diversi voli giornalieri, ma qualche taglio avrà luogo anche per quanto riguarda il lungo raggio.

Ma a restare a terra non sono solo gli equipaggi: di recente Lufthansa ha dichiarato che 18mila dei suoi voli sono partiti quasi senza passeggeri, per non perdere i diritti di decollo e atterraggio negli aeroporti.

Il massiccio calo nelle prenotazioni ha costretto la compagnia ad annunciare per gennaio e febbraio una riduzione del "10 per cento circa" dei voli, pari a 33mila partenze in meno

Più drastico il taglio di Ryanair, che a gennaio ha ridotto i voli del 33% , pari a 3 o 4 milioni di passeggeri. .

La compagnia britannica ha puntato il dito sui divieti imposti da Francia e Germania ai viaggiatori in arrivo dal Regno Uniti, oltre che sulla sospensione dei voli europei da e per il Marocco