Ddl Zan: protesta a Bologna, migliaia in piazza gremita

Grillini: 'Indignazione generale, politici siano responsabili'
Grillini: 'Indignazione generale, politici siano responsabili'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 30 OTT - Piazza Maggiore a Bologna gremita da migliaia di persone, un raduno di protesta contro l'affossamento del Ddl Zan in Senato e per chiedere di andare oltre la legge. Con cartelli, striscioni e musica davanti alla basilica di San Petronio, i manifestanti si sono ritrovati per far sentire la propria voce, nel giorno in cui il sindaco Matteo Lepore ha deciso di esporre una bandiera arcobaleno dal palazzo comunale, che si affaccia sulla piazza. Tante associazioni hanno preso la parola dal palco: "Mercoledì il Paese ha vissuto una delle più brutte pagine della storia per i diritti Lgbtq, per i diritti delle donne e delle persone con disabilità - spiega Giuseppe Seminario, presidente del Cassero - siamo arrabbiati. L'Italia è un Paese che si fregia di esser nell'Unione Europea ma sui diritti ha fatto veramente poco". "Bologna può e deve dire qualcosa - prosegue Porpora Marcasciano, consigliera comunale trans di Coalizione Civica - quello che dice Bologna è una spanna avanti rispetto a quello che succede nei palazzi romani". Presente anche Franco Grillini, storico leader del movimento omosessuale. "Questa piazza di oggi è una bella piazza - dice Grillini - c'è un sacco di gente, molto, molto arrabbiata per quello che è successo in Senato. Quella sceneggiata, quell'urlo di soddisfazione alla fine della votazione a mio parere è stato veramente un insulto a milioni di cittadine e cittadini che aspettavano una legge contro i crimini di odio che c'è in tutta Europa. È un episodio nero della vita della nostra Repubblica adesso stanno cercando di porvi riparo malamente". Grillini ha aggiunto: "Stanno organizzano tante manifestazioni in Italia come questa di Bologna perché c'è una indignazione generale. E c'è una richiesta di responsabilità, le forze politiche siano responsabili tornino sui loro passi e facciano il loro dovere". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Agricoltori: tensione a Parigi, Macron costretto a un incontro con pochi manifestanti

Gaza: l'Unrwa cessa le attività nel nord della Striscia, rifiutato il piano di Netanyahu

Ucraina: Meloni e von der Leyen a Kiev per il G7, il primo sotto la presidenza dell'Italia