Napoli: le pignorano lo yacht ma lei ne denuncia il furto, presa

Amministratrice yacht chartering accusata di simulazione reato
Amministratrice yacht chartering accusata di simulazione reato
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 29 SET - Erano appena scattate le 13 di sabato quando l'amministratrice di una società di yacht chartering (noleggio grandi imbarcazioni) ha scoperto che uno dei natanti ormeggiati nello specchio d'acqua antistante via Caracciolo, a Napoli, era scomparso. Uno yacht del valore di 100mila euro era stato sganciato dal campo di boe e portato via. Un danno enorme, immediatamente denunciato ai Carabinieri della Stazione di Posillipo. Qualcosa però non tornava e i militari hanno indagato a fondo per comprendere se dietro la sparizione vi fosse effettivamente un furto. In poco più di 48 ore hanno quindi scoperto che l'imbarcazione era stata pignorata in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Napoli. Provvedimento, tra l'altro, regolarmente notificato alla donna da un ufficiale giudiziario. Secondo quanto ricostruito dai militari, lo yacht le era stato sottratto perché non ne aveva mai pagato il prezzo ai precedenti proprietari. Da vittima di furto, la donna - una 35enne del Vomero - dovrà ora rispondere di simulazione di reato. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Israele accetta la proposta per il cessate il fuoco, "ora spetta ad Hamas"

Mar Rosso: affonda la Rubymar attaccata dagli Houthi

Roma, il cancelliere tedesco Scholz a colloquio privato con Papa Francesco