ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Giocattoli contraffatti pericolosi,maxi sequestro Gdf a Como

Access to the comments Commenti
Di ANSA
I finanzieri hanno ispezionato un megastore
I finanzieri hanno ispezionato un megastore
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 19 AGO – I finanzieri del Comando
provinciale della Guardia di finanza di Como hanno sequestrato
oltre 240.000 tra giocattoli, materiale destinato al settore
delle costruzioni e guanti protettivi potenzialmente pericolosi. Nel corso dei controlli, l’attenzione si è concentrata nei
confronti di un maxi-emporio di Como, dove sono stati trovati e
sequestrati giocattoli destinati ai più piccoli (in particolare
pistole, cartucce giocattolo e giochi di società) privi del
marchio CE, delle avvertenze di sicurezza, delle informazioni
obbligatorie (previste dalla normativa di settore) e delle
relative dichiarazioni di conformità, che consentono la
circolazione all’interno dell’Unione Europea. In particolare,
alcuni prodotti (pistole giocattolo), non essendo stati
sottoposti a verifiche tecniche previste dalla normativa europea
potevano essere pericolosi per la salute dei consumatori. Tra la merce in vendita, i finanzieri hanno trovato anche
materiali utilizzati nel settore delle costruzioni e guanti
protettivi in plastica, privi delle avvertenze di sicurezza.
Nello stesso store sono stati scoperti anche giocattoli
contraffatti raffiguranti noti personaggi della Marvel
(Spiderman), della MGA Enterteinment (Lol surprise) e della
Acamar Films (Bing Bunny), non conformi agli standards di
produzione delle case madri. Il rappresentante legale della società è stato segnalato alla
Camera di commercio di Milano per le sanzioni da 1.500 euro a
10.000 euro e da 516 euro a 25.823 euro, mentre il responsabile
del punto vendita ove erano stoccati i prodotti contraffatti è
stato denunciato alla Procura di Como per contraffazione e
ricettazione. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.