ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Stellantis, 30 miliardi per elettrico: un impianto anche a Campobasso

Di Euronews Agenzie:  ANSA
euronews_icons_loading
Stellantis, 30 miliardi per elettrico: un impianto anche a Campobasso
Diritti d'autore  Michel Euler/2020 The Associated Press
Dimensioni di testo Aa Aa

Stellantis accelera sull'elettrico con oltre 30 miliardi di euro di investimenti e annuncia la scelta dell'Italia per la terza gigafactory di batterie del gruppo in Europa, dopo quelle in Francia e Germania (altre due saranno in America). Nascerà a Termoli, in provincia di Campobasso, dove la fabbrica dei motori a benzina con 2.500 dipendenti, è ferma da maggio.

"E' la conferma del nostro impegno in Italia e della volontà dell'azienda di continuare a investire sul suo sistema produttivo", spiega l'amministratore delegato Carlos Tavares.

"Una bella e attesa notizia. Come Mise abbiamo lavorato affinché questo accadesse. Ora deve proseguire il confronto sul piano industriale" commenta il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.

Soddisfatti i sindacati che apprezzano il segnale positivo verso l'Italia, ma chiedono ora una discussione generale su tutti i siti del gruppo. E' invece delusa e arrabbiata Torino che si era mobilitata per la gigafactory anche con una lettera al premier Mario Draghi: "Questa decisione tradisce Torino. Tradisce il Piemonte, la sua storia, i suoi lavoratori, le sue Università e in generale una terra che ha inventato l'auto, ha investito, ha rischiato e che ha un credito enorme verso questa azienda e verso questo Stato" affermano il presidente della Regione Alberto Cirio e la sindaca Chiara Appendino.

Nell'Ev Day Tavares illustra la strategia del gruppo che punta a diventare leader di mercato nei veicoli a basse emissioni: l'obiettivo è che le auto elettrificate arrivino a rappresentare oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% negli Stati Uniti entro il 2030.

Tutti i 14 brand del gruppo - ogni manager ha organizzato un piccolo show per spiegare gli obiettivi - offriranno soluzioni completamente elettrificate "valorizzando il proprio Dna specifico", ognuno ha uno slogan. Fiat sarà 100% elettrica, almeno in Europa, tra il 2025 e il 2030, Anche Abarth avrà auto elettriche, probabilmente sulla base della nuova 500, dal 2024. Jeep mostra le prime immagini della nuova Grand Cherokee 4xe Plug-In Hybrid.

Nel futuro ci sono quattro piattaforme con un alto livello di flessibilità e condivisione dei componenti - ognuna potrà supportare fino a due milioni di unità ogni anno - e nel 2026 le batterie a stato solido. "Il cliente è sempre la massima priorità di Stellantis e il nostro impegno, con questo piano di investimento da oltre 30 miliardi di euro - sottolinea Tavares - è di offrire veicoli iconici con caratteristiche di prestazioni, funzionalità, stile, comfort e autonomia elettrica capaci di integrarsi perfettamente nella vita di ogni giorno. La strategia che abbiamo definito assegna la giusta quota di investimenti alle tecnologie necessarie per arrivare sul mercato al momento giusto, facendo sì che Stellantis possa rafforzare la libertà di movimento nel modo più economico e sostenibile".