ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Scende numero di rifugiati causa covid, ma l'immigrazione resta stabile

Di Euronews
euronews_icons_loading
Image
Image   -   Diritti d'autore  ANTHI PAZIANOU/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Nel primo anno della pandemia di COVID, un record minimo di rifugiati ha chiesto asilo in Europa. Secondo il rapporto annuale pubblicato dall'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo EASO, con 485.000 domande di asilo, il 2020 ha visto il numero più basso da quasi un decennio.

Tuttavia, come ha sottolineato l'agenzia europea, ciò è dovuto alle restrizioni ai viaggi indotte dalla pandemia piuttosto che al minor numero di persone bisognose di protezione internazionale.

Restano invariati i primi cinque Paesi di origine dei richiedenti asilo: Siria, Afghanistan, Venezuela, Colombia e Iraq.

Così come i primi cinque recettori di rifugiati sono rimasti invariati. La Germania sta ancora elaborando un quarto di tutte le domande di asilo in Europa. Fra queste nazioni anche l'Italia.

L'effetto della pandemia sugli stessi sistemi di asilo dell'UE è stato misto, mostrando debolezze e punti di forza.

Così Nina Gregori, Direttore Esecutivo ESAO: "Abbiamo visto in molti Stati membri la rapidità con cui hanno sviluppato nuovi approcci alle registrazioni, nuovi approcci ai colloqui di asilo sotto forma di lavoro a distanza con strumenti digitali e strumenti informatici. È stato davvero qualcosa che è stato piuttosto sorprendente per tutti noi".

Per la prima volta dal 2017 sono state emesse più decisioni sulle domande di asilo di primo grado rispetto alle nuove domande ricevute, tagliando la lista d'attesa media di quasi un milione di persone di poco meno di un quinto. Il 42% delle decisioni ha concesso una qualche forma di tutela, il 58% è stato respinto.

Il rapporto è critico sulla situazione in alcuni centri di accoglienza, ma rileva anche che molti hanno utilizzato la relativa calma per migliorare le infrastrutture. Per inciso, l'UE ha appena concordato un mandato rinnovato e rafforzato per la sua agenzia di sostegno all'asilo.