ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: boss Bari al 41 bis farà videochiamate con famiglia

Magistrato, 'con pandemia tecnologia entra in istituti pena'
Magistrato, 'con pandemia tecnologia entra in istituti pena'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BARI, 27 FEB – Dopo il lettore cd per ascoltare
musica in cella, al boss barese Domenico Strisciuglio,
soprannominato “Mimmo la Luna”, 48enne capo dell’omonimo clan
mafioso del quartiere Libertà di Bari, detenuto dal 1999 al
regime del 41 bis dove sconta condanne per reati di mafia e
omicidi, sarà concesso fare una volta al mese videochiamate con
i familiari. Il magistrato di sorveglianza di Sassari, dove il boss è
detenuto, ha accolto il reclamo proposto tramite il difensore,
l’avvocato Massimo Roberto Chiusolo, ritenendo che “i colloqui
visivi con i familiari costituiscono espressione di un diritto
di primaria importanza: quello al mantenimento dei rapporti
affettivi” e quindi, in questo momento di pandemia,
“l’evoluzione tecnologica può fare ingresso nell’ordinamento
penitenziario”, sostituendo, in caso di impossibilità alla
visita, ai colloqui telefonici le videochiamate. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.