ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Siamo vicini a un vaccino anticovid per bambini?

euronews_icons_loading
A medical staff prepares Pfizer's COVID-19 vaccine at a vaccination site in Paris
A medical staff prepares Pfizer's COVID-19 vaccine at a vaccination site in Paris   -   Diritti d'autore  Christophe Ena/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

I bambini di 12 anni potrebbero presto essere vaccinati contro il covid.

L'Agenzia europea per i medicinali sta esaminando una domanda di Pfizer / bioNtech per estendere il proprio vaccino a persone al di sotto dell'attuale limite di età di 16 anni.

Se approvato, il preparato potrebbe essere disponibile per questa fascia di età entro l'estate.

Per le strade di Bruxelles, le reazioni dei genitori sono contrastanti.

Cosi' la mamma di due gemelli: "Penso che se immettono questi vaccini sul mercato significa che sono stati testati e convalidati. Non metterebero a rischio la popolazione, quindi sono favorevole. Non ho paura".

Non cosi d'accordo un papà: "Io personalmente sono contrario al vaccino per il momento. Per i miei figli sono ancora più contrario, quando sentiamo tutto quello che sta succedendo nel mondo con i problemi di vaccinazione".

Mentre i vaccini Johnson e Johnson e AstraZeneca hanno effettivamente causato rari effetti collaterali, la tecnologia del vaccino a mRNA, utilizzata da Pfizer / bioNtech, finora non ha causato complicazioni simili.

Secondo una immunologa di questo centro di ricerca biomedica a Bruxelles, nulla indica che i giovani siano più a rischio: "Non ci sono rischi teorici particolari nel vaccinare i bambini più piccoli. Ma questo è esattamente ciò che si sta facendo. E stiamo attualmente valutando la possibilità di estendere le vaccinazioni ai bambini dai 12 ai 15 anni perché ci sono risultati di uno studio clinico che dimostrano che i benefici sono interessanti in quella popolazione e ampiamente superiori ai rischi osservati".

Pfizer afferma che gli studi clinici su oltre 2000 persone di età compresa tra i 12 ei 15 anni hanno dimostrato che il loro vaccino era efficace al 100%.

Sebbene pochi bambini abbiano avuto gravi complicazioni a causa del covid, i ricercatori sostengono che vaccinarli è necessario non solo per proteggerli, ma anche per impedire che il virus si diffonda ulteriormente.

Dice Sophie Lucas, immunologa presso de Duve Institute-UCLouvain: "Se si lascia la trasmissione del virus ad un livello molto alto, aumenta la probabilità di vedere emergere a un certo punto alcune varianti che potrebbero resistere a preesistenti immunità".

Il vaccino Pfizer / BioNTech viene testato anche su bambini di età compresa tra 6 mesi e 12 anni. Se i risultati sono soddisfacenti, potrebbero essere inoculati già il prossimo anno.