ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Saluti romani per Mussolini a Giulino Mezzegra e Dongo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Cerimonia per commemorare morte, era stata rimandata per Covid
Cerimonia per commemorare morte, era stata rimandata per Covid
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – COMO, 26 LUG – Circa 150 nostalgici del regime
fascista hanno commemorato oggi a Giulino di Mezzegra e a Dongo,
in provincia di Como, Benito Mussolini, Claretta Petacci e i
gerarchi fascisti fucilati nell’aprile del 1945. La
commemorazione si è tenuta oggi e non il 28 aprile, come negli
altri anni, per via del lockdown. La manifestazione organizzata dall’associazione Mario
Nicollini si è tenuta senza incidenti: nei giorni scorsi
dall’Anpi e da alcuni parlamentari si erano levate perplessità e
accuse sull’opportunità di autorizzare la manifestazione stessa. A Giulino di Mezzegra, davanti al cancello di villa Belmonte,
dove la storiografia ufficiale vuole siano stati fucilati
Mussolini e la Petacci, i partecipanti hanno scandito la frase
“Benito Mussolini, presente”. Anziché la solita messa nella
chiesa parrocchiale, per via delle disposizioni anti-covid, è
stata impartita una benedizione all’esterno. Il gruppo si è
trasferito a Dongo, dove i manifestanti hanno fatto il saluto
fascista urlando “presente” dopo il nome di ciascuno dei
gerarchi fucilati dai partigiani. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.