ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lampedusani,'no sbarco,sarebbe ecatombe'

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – LAMPEDUSA (AGRIGENTO), 11 APR – Fermare gli sbarchi
a Lampedusa e impedire l’approdo della nave Alan Kurdi che
naviga a sud della Sicilia perché nell’isola dell’accoglienza
“non ci sono le condizioni di sicurezza e sarebbe un’ecatombe”.
E’ l’allarme lanciato da abitanti e imprenditori locali, che
hanno anche scritto al governatore Nello Musumeci, “chiedendo
aiuto” nel vedere “una nave di una Ong che vorrebbe attraccare”
e che ha bordo ha più di 100 migranti, con qualcuno di loro che
starebbe male”. “Nessuno di noi – sottolineano – non vorrebbe
aiutare questi esseri umani, deve essere chiaro però che stiamo
vivendo una situazione al limite. Il Coronavirus è il pericolo
incombente. Lampedusa in questa fase non è nelle condizioni di
poterli servire per come ha sempre fatto”. La protesta contro
gli sbarchi nell’Agrigentino si allarga: ieri il sindaco di
Porto Empedocle ha vietato gli arrivi e oggi quello di Siculiana
ha annunciato iniziative legali per 70 migranti messi in
quarantena in un albergo del suo paese.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.