ULTIM'ORA

EFA: pieno di nominations per Bellocchio e Lanthimos

EFA: pieno di nominations per Bellocchio e Lanthimos
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

C'era ancora il muro e una spallata gliel'ha data anche il cinema. Era il 1988 quando il regista ceco István Szabó lanciò la prima edizione degli Oscar europei, gli European Film Award, l'anno dopo l'Efa, la European Film Academy, era una realtà istituzionalizzata, primo presidente Ingmar Bergman, primo direttore Win Wenders.

Il 7 dicembre a Berlino, per la 32esima volta, si terrà la cerimonia degli oscar europei, le nomination ci sono state sabato a Siviglia. Trent'anni dopo la caduta del muro Mike Downey, vicedirettore dell'EFA, dice: "Sono 30 anni che il muro è caduto, vorrei far notare che, dato che siamo un'istituzione che ha Berlino per base, che anche prima che il muro cadesse la European Film Academy abbracciava tutte le nazioni e tutti i registi dell'Europa orientale, abbiamo sempre fatto così e così continueremo finché esisteremo".

La stagione è ricca e difficile sarà la scelta per i giurati, senza grandi sorprese le nomination a miglior film: c'è "dolore e gloria" dello spagnolo Pedro Almodovar, pellicola autobiografica con Antonio Banderas nei panni del regista, di cui si racconta l'infanzia povera e la vita adulta, alle prese con mali dell'anima e del corpo.

Quattro nomination per "la favorita" del regista greco Yorgos Lanthimos. Nel film storico la protagonista Olivia Coleman è già stata insignita dell'Oscar come migliore attrice per l'interpretazione di Anna Stuart, ed ora è candidata come migliore attrice anche agli EFA, ma il film guadagna anche altre 3 nomination (miglior pellicola, miglior commedia, miglior regista).

Quattro nominations anche per "il traditore" di Marco Bellocchio, già portabandiera dell'Italia a Los Angeles, candidato come miglior film straniero. Candidati come migior film agli EFA anche "l'ufficiale e la spia", l'ultimo lavoro di Roman Polanski, il film tedesco "system crasher" di Nora Fingscheidt e il francese "i miserabili", diretto da Ladj Ly.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.