ULTIM'ORA

Giudici: no affidamento sorella 'Fatima'

Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 29 OTT – Ha provato a chiedere di uscire dal
carcere e di essere affidata ai servizi sociali Marianna Sergio,
sorella di Maria Giulia ‘Fatima’, la prima foreign fighter
italiana che andò in Siria nel 2014, e anche lei condannata per
terrorismo internazionale dopo essere stata arrestata nel luglio
2015 a Inzago (Milano), assieme al padre Sergio Sergio e alla
madre, entrambi poi deceduti. Prima il Tribunale di Sorveglianza
dell’Aquila, dove la donna è detenuta, e poi la Cassazione hanno
dichiarato “inammissibile” la richiesta e in seguito il ricorso
sulla bocciatura. Per la Suprema Corte, la difesa non è riuscita
a contrastare le motivazioni della Sorveglianza che evidenziano
la “assenza di elementi significativi di un effettivo distacco
dalla organizzazione terroristica” a cui aveva aderito, l’Isis.
Tra l’altro, come si legge nella sentenza, la donna in carcere
ha tenuto un “atteggiamento polemico e rivendicativo verso gli
operatori” e non ha mai “manifestato alcuna revisione critica
della condotta criminosa”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.