Cc Firenze, difesa Costa ricusa giudice

Cc Firenze, difesa Costa ricusa giudice
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FIRENZE, 29 OTT - Hanno chiesto la ricusazione del giudice Marco Bouchard, che presiede il processo, i legali dell'ex carabiniere Pietro Costa, uno dei due militari imputati di violenza sessuale a due studentesse americane per fatti avvenuti la notte tra il 6 e il 7 settembre 2017 a Firenze. Gli avvocati Daniele Fabrizi e Serena Gasperini, difensori di Costa, hanno presentato un'istanza su cui la corte di appello deciderà il 3 dicembre. La richiesta di ricusazione, secondo quanto spiegato dall'avvocato Fabrizi, riguarda l'incarico del giudice Marco Bouchard come presidente di Rete Dafne Italia per l'assistenza alle vittime di reati, e i rapporti della stessa Rete col Comune di Firenze, parte civile nel processo. "Bouchard è presidente di Rete Dafne Italia - afferma Fabrizi -, associazione la cui sede di Firenze è stata istituita in collaborazione col Comune" che "è anche parte civile nel processo contro Costa". Presto i legali presenteranno anche alla corte di appello un'istanza per la sospensione del processo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Difesa: al via l'esercitazione Nato Dynamic Manta, sette sommergibili nel Mediterraneo

Guerra in Ucraina: Zelensky, il 2024 sarà l'anno della svolta

Le notizie del giorno | 26 febbraio - Mattino