ULTIM'ORA

Morte Paparelli,figlio"dolore non passa"

Morte Paparelli,figlio"dolore non passa"
"Passione non deve sfociare in violenza,riviviamo emozioni vere"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 26 OTT – “Il ricordo vive ogni giorno, e il
dolore della scomparsa di mio padre non passa neanche a 40 anni
di distanza”. Gabriele Paparelli, figlio di Vincenzo, il tifoso
laziale ucciso da un razzo partito dalla Curva Sud romanista
durante il derby del 28 ottobre 1979, ricorda così quella
tragedia che ha segnato per sempre la sua famiglia e cambiato il
calcio italiano. All’anniversario della morte di Paparelli, Sky ha dedicato
uno speciale con Storie di Matteo Marani e il docufilm ’1979:
Roma violenta’. “Sono contento dello speciale realizzato da Sky,
è un bene – osserva Gabriele intervenendo a Lazio Style Channel – Forse sarebbe stato meglio farlo prima, ma meglio tardi che
mai. Probabilmente avrei evitato di sentire alcuni cori e vedere
scritte poco simpatiche su mio padre in città. Con l’autore
Matteo Marani abbiamo fatto un dibattito importante e
costruttivo raccontando il momento e quegli anni di piombo”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.