ULTIM'ORA

Sfregia e acceca ex,condannato a 14 anni

Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – FIRENZE, 25 OTT – Non accettava la fine della
relazione con l’ex compagna ma scoprì dove era andata a vivere
coi loro quattro figli, la raggiunse e quindi la accoltellò,
causandole la perdita della vista da un occhio e sfregiandole il
volto. Per questo fatto risalente al 19 settembre 2018, il
tribunale di Firenze ha ora condannato, a 14 anni e 6 mesi, per
lesioni gravissime derivate da maltrattamenti, l’aggressore,
Senedin Ibrahimi, 45 anni, originario di Pristina (Kosovo).
L’episodio avvenne a Pelago (Firenze) e fu il culmine di una
vicenda di violenze fisiche e psicologiche che duravano da anni.
In quella circostanza la donna, 36 anni, con prontezza riuscì a
non subire colpi mortali afferrando il braccio con cui l’uomo
impugnava il coltello e deviando il fendente. Già dal 2016 a
causa dei maltrattamenti la donna si era allontanata dall’uomo,
portando via con sé i figli. Il collegio del tribunale ha anche
stabilito risarcimenti da 40mila euro per la donna e da 10mila
euro per ciascuno dei figli, tutti parte civili.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.