EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Agguato per vendetta, boss Bari in cella

Agguato per vendetta, boss Bari in cella
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 22 AGO - Il boss del quartiere San Paolo di Bari Andrea Montani, 55 anni, torna in carcere. I Carabinieri del Nor di Modugno (Bari) hanno eseguito una ordinanza di custodia per il tentato omicidio del pregiudicato 42enne Ignazio Gesuito, ferito in un agguato il 5 febbraio 2018 nel quartiere Cecilia di Modugno. Montani, soprannominato 'Malagnacch', avrebbe tentato di ucciderlo per vendicare il figlio Salvatore, ammazzato da Gesuito nel giugno 2006. Al boss, tornato libero nel 2016 dopo 18 anni in carcere e che era ai domiciliari per una rapina, il nuovo reato è contestato con le aggravanti del metodo mafioso e dell'aver agito "per motivi di supremazia e riaffermazione mafiosa sul territorio", di giorno e a volto scoperto. Gesuito, raggiunto da due sicari nel cortile condominiale di casa, fu colpito al torace e a un braccio da 4 dei 9 proiettili esplosi contro di lui da Montani, che avrebbe continuato a sparare anche quando la vittima era ormai a terra di spalle. Sopravvissuto, ha perso l'uso delle gambe.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori