Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Bruxelles verso il summit dei leader europei sulle nomine Ue

Bruxelles verso il summit dei leader europei sulle nomine Ue
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

I leader europei si incontreranno domenica in un vertice straordinario a Bruxelles. Si tenterà di arrivare a un accordo sulle nomine per i posti chiave che guideranno l'Europa nei prossimi cinque anni.Il governo italiano sta lavorando per evitare la procedura di infrazione e i leader potrebbero approvare un rinvio in attesa della prossima legge di bilancio di ottobre.

Per la presidenza della Commissione Europea Parigi sta premendo per il commissario per la Brexit Michel Barnier, mentre Berlino si sta schierando con Manfred Weber.

"E' ancora il favorito direi perchè proviene dal piu' grande gruppo politico al Parlamento europeo, il partito dei Popolari Europei dal quale riceve pieno supporto" afferma il giornalista Jon Worth .

Un'altra candidata per la corsa alla Commissione Europea ¨è la danese Margrete Vestager della famiglia politica del Presidente francese.

"l problema è che i Liberali sono solo il terzo gruppo politico piu' numeroso all'Europarlamento dopo le elezioni, e percio' devono trovare un accordo anche con gli altri gruppi perchè la Vestager ce la faccia" sostiene Worth.

Le difficoltà nel trovare un accordo sui posti chiave dell'Unione sono legate a un sistema complesso che richiede equilibrio tra le famiglie politiche, l'origine geografica del candidato e anche un equilibrio di genere.

"Ho un suggerimento rivoluzionario. Dimenticatevi i partiti, la geografia, i Paesi, pensate solo a scegliere le persone adatte a ricoprire gli incarichi. Al momento sembra un cruciverba quadridimensionale. Est Europa, Europa occidentale, uomo, donna, Nord, Sud, sinistra, destra e il risultato è che non sempre si ottengono le persone migliori per il lavoro e al momento l'Europa ha davvero bisogno delle persone migliori perché abbiamo un sacco di sfide sul tavolo" spiega lo storico Timothy Garton-Ash.

Diverse le sfide che devono affrontare i prossimi leader delle istituzioni dell'Unione: la battaglia sul prossimo bilancio, i timori relativi allo stato di diritto, le migrazioni e le future relazioni con il Regno Unito. Quindi chiunque diriga l'Unione dovrà riuscire a lavorare su questi temi.

Ma prima un altro summit a tarda notte, che rischia di finire in un incontro a colazione, potrebbe finalmente vedere comparire alcuni nomi sul tavolo insieme a un brindisi. L'Italia spera di portare a casa anche il rinvio della procedura di infrazione.