Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Nanoprogress, il cluster di pmi che fa grandi cose partendo dal piccolo

Nanoprogress, il cluster di pmi che fa grandi cose partendo dal piccolo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Accade spesso che imprese simili tendano ad aggregarsi, e questo è sicuramente vero a Liberec, in Repubblica Ceca, città leader nelle nanotecnologie.

A prima vista potrebbe sembrare strano che imprese dello stesso tipo finiscano tutte nello stesso posto, ma per capire la logica basta pensare alla Silicon Valley. Le aziende sanno che unire le forze può avere effetti positivi, come ridurre i costi o facilitare l'assunzione di specialisti.

Un hub delle nanotecnologie

​Diversi elementi hanno fatto sì che la Repubblica Ceca e Liberec in particolare siano diventate un hub per le nanotecnologie. La città è oggi sede di diverse pmi che sviluppano prodotti con nanofibre, materiali che possono avere dimensioni 80 mila volte inferiori a quelle di un capello umano.

Una di queste è Nanopharma, che produce tra l'altro maschere cosmetiche usando nanofibre che, ci spiega l'amministratrice delegata Kateřina Vodseďálková, "Sono in grado di rilasciare più principi attivi per centimetro quadrato di qualunque altro materiale attualmente in uso. È una maschera secca, molto efficace, che non irrita nemmeno la pelle più sensibile. È facile e veloce da applicare ed è biodegradabile al cento per cento, quindi è ecologica".

Il nostro inviato Paul Hackett prova su di sé la maschera a nanofibre. Alla fine il suo commento sarà: "Wow, fantastico!"

Cluster = Maggiori profitti

Nanopharma fa parte di Nanoprogress, un cluster che promuove l'innovazione, la collaborazione e la creazione di posti di lavoro per le pmi high-tech della città.

"Supportiamo l'intera catena del valore delle nostre pmi - spiega il presidente di Nanoprogress, Luboš Komárek -. Parlo d'internazionalizzazione e parlo d'innovazione, e dello sviluppo di prodotti e processi. E con altri partner europei abbiamo creato una struttura legale e aiutiamo le imprese a entrare in Cina, negli Stati Uniti e in Canada".

E le imprese che fanno parte di Nanoprogress, dice Luboš, ottengono risultati migliori rispetto alla media del settore: "Abbiamo assistito più di 40 imprese. Le abbiamo aiutate a sviluppare più di 20 prodotti. E queste imprese mostrano una crescita fra il 5 e il 10 per cento superiore alla media in termini di creazione di posti di lavoro e competitività".

Intervista all'esperto

Nanoprogress fa parte dell'Iniziativa europea di eccellenza dei cluster. È stata sostenuta da Cosme, da Horizon 2020 e dal Fondo di sviluppo regionale. I programmi dell'Ue puntano a stimolare l'innovazione, la competitività e a facilitare l'accesso delle pmi alle risorse finanziarie. Business Planet ha parlato con il presidente del cluster Luboš Komárek per capire di più su che cosa quest'organizzazione faccia per i suoi membri.

Quali attività e servizi fornite alle aziende che fanno parte del vostro cluster?

"L'attività principale del nostro cluster è sostenere la ricerca e lo sviluppo. Insieme ai nostri membri sviluppiamo progetti di ricerca e ci assumiamo il carico amministrativo dei progetti, quindi in sostanza gestiamo tutti i progetti mentre i nostri membri possono continuare a svolgere il loro lavoro, le aziende possono occuparsi della produzione e i ricercatori possono occuparsi della ricerca. Un'altra attività è la creazione di centri per l'innovazione, dove includiamo nuove tecnologie per la produzione di nanofibre e attrezzature per l'analisi. Questi centri sono aperti ai nostri membri, che possono svolgervi le loro ricerche e le attività legate ai loro progetti. Inoltre, utilizziamo anche il cluster e i nostri partner internazionali per assistere i nostri membri nell'internazionalizzazione".

In che modo li assistete nell'internazionalizzazione?

"Ci serviamo della nostra rete di partnership con altre organizzazioni di cluster in Europa. Sfruttiamo anche il sostegno della Commissione europea, e attualmente stiamo preparando tre missioni verso tre mercati: Canada, Usa e Cina. In queste missioni troviamo le migliori controparti di questi mercati per i nostri membri e portiamo 18 aziende in ogni mercato. Il nostro obiettivo è di creare una collaborazione aperta in Canada, Usa e Cina e portare prodotti e servizi su questi mercati dall'Europa".

Che tipo di sostegno avete avuto dall'Europa?

"Stiamo usando molti fondi europei. Per esempio, attingiamo al Fondo europeo di sviluppo regionale per sostenere la ricerca, lo sviluppo e al creazione dei centri. Usiamo Cosme e Horizon 2020 per sostenere l'innovazione nelle pmi... In sostanza, le pmi in questo modo ottengono gli strumenti finanziari per sviluppare nuovi prodotti e per migliorare le nuove tecnologie, quindi questo è davvero molto importante, e grazie alla Commissione abbiamo l'opportunità di fornire valore aggiunto ai nostri membri, perché senza questi programmi e senza questo supporto, niente di tutto questo sarebbe possibile".

Un'azienda di piccole o medie dimensioni che fosse interessata in entrare a far parte di un cluster dove può andare a trovare maggiori informazioni?

"Nello spazio europeo ci sono oltre 1000 organizzazioni di cluster molto attive, in molti settori. Quindi non solo nanotecnologie, ma anche tecnologie tout court, cluster IT, cluster di aziende che producono mobili, e molti altri settori. E il modo più facile per ottenere informazioni su questi cluster è di accedere al portale di collaborazione dei cluster, che è sostanzialmente la piattaforma più importante a livello dell'Ue. È possibile trovare cluster specifici e contattare i manager dei cluster locali, che vi guideranno su come diventare membri del cluster e su come sfruttare tutte le possibilità che offre questo ecosistema".

Una tecnologia abilitante

La nanotecnologia è riconosciuta dall'Ue come una delle sei tecnologie abilitanti o Ket (da Key Enabling Technology). Le altre sono la micro e la nanoelettronica, la biotecnologia industriale, i materiali avanzati, la fotonica e le tecnologie di produzione avanzate.

Le nanotecnologie stanno cominciando a toccare ogni aspetto della nostra vita: elettronica, medicine, prodotti di uso quotidiano, auto e casa. Si spera che la ricerca in questo settore porterà a sviluppare nuovi prodotti e servizi in grado di migliorare la salute umana, preservando al tempo stesso le risorse e proteggendo l'ambiente.

I cluster di imprese: i vantaggi

• I cluster riuniscono società specializzate, spesso pmi, e altri attori che lavorano a stretto contatto in un determinato luogo.

• Lavorando insieme le pmi possono essere più innovative, creare più posti di lavoro e registrare più marchi e brevetti internazionale che rimanendo isolate.

• Nanoprogress è un cluster che punta a promuovere le nanotecnologie nella Repubblica Ceca e che fa parte dell'Iniziativa europea di eccellenza dei cluster, un'iniziativa dell'Unione europea che sostiene in cluster in tutta l'Ue.

• La nanotecnologia è una delle sei tecnologie abilitanti (Ket) e ha un gran potenziale per affrontare le sfide della società, come l'approvvigionamento energetico e l'assistenza sanitaria.

• L'Ue sostiene gli investimenti nelle Ket e aiuta gli imprenditori ad accedere alle infrastrutture tecnologiche Ket.

• Lo EU Cluster Portal fornisce strumenti e informazioni su iniziative europee di rilievo, azioni ed eventi per i cluster e per le loro pmi con l'obiettivo di creare ancora più cluster in tutta l'Ue.

• Lo European Cluster Observatory fornisce informazioni, strumenti di mappatura e analisi.

Link utili

Sostegno Ue ai cluster

European Cluster Collaboration Platform

Tecnologie abilitanti

​​