Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Afghanistan, nuovo attentato a Kabul: Talebani negano coinvolgimento

Afghanistan, nuovo attentato a Kabul: Talebani negano coinvolgimento
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono stati uccisi gli attentatori che nella mattina di sabato si erano asserragliati nella sede del ministero dell'Informazione a Kabul. L'attacco è partito in mattinata, quando una forte detonazione - che ha messo in fuga decine di persone - è stata udita nei pressi dell'edificio.

REUTERS/Mohammad Ismail
Un bambino soccorso nella sede ministeriale a KabulREUTERS/Mohammad Ismail

Subito dopo le forze di sicurezza sono intervenute, ingaggiando uno scontro a fuoco con i terroristi che hanno resistito all'assedio per quasi sei ore: secondo un testimone, sentito da una stazione televisiva locale, gli insorti avrebbero sparato da alcune finestre al primo piano dell'edificio. "Tutti i kamikaze sono stati uccisi" ha reso noto, al termine delle operazioni, il ministero dell'Interno, con una nota su Twitter. "Più di 2000 funzionari civili sono stati messi al sicuro".

Secondo il capo della polizia, il generale Sayed Mohammad Roshandil, un attentatore kamikaze si sarebbe fatto esplodere davanti al ministero aprendo così la strada a quattro uomini armati di tutto punto che sono penetrati nell'edificio nonostante l'imponente sorveglianza. Le forze di sicurezza avrebbero quindi bloccato tutte le strade vicino al luogo dell'attacco, uccidendo altri quattro kamikaze al termine di un'imponente sparatoria.

L'attacco non è ancora stato rivendicato, ma inizialmente si era temuto potesse segnare l'inizio dell'ormai consueta "offensiva di primavera" che da anni - in questo periodo dell'anno - viene condotta dai fondamentalisti Talebani. Ma il gruppo insurrezionalista - che negli ultimi mesi era stato impegnato in una storica serie di colloqui di pace con gli Stati Uniti e il governo di Kabul - ha negato ogni responsabilità. Nel paese, comunque, sono in molti a ritenere sospetta la tempistica dell'attacco, che arriva proprio all'indomani della sospensione dei colloqui risolutivi che avrebbero dovuto tenersi a Doha, in Qatar