Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

E' Gädheim il nuovo centro dell'Ue, ma solo in caso di Brexit

E' Gädheim il nuovo centro dell'Ue, ma solo in caso di Brexit
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Benvenuti a Gadheim, piccolo paesino di 1200 abitanti nel cuore della Baviera. In caso di Brexit sarebbe questo il nuvo centro geografico dell'Unione Europea.

Il Paese tiene moltissimo al suo piccolo primato e aspetta solo l'ufficialità per lasciare che la bandiera europea issata la su un palo sventoli in aria, ben visibile.

Con l'allargamento a est dell'Unione, il centro geografico si è progressivamente spostato verso est, restando tuttavia saldamente all'interno del territorio tedesco almeno dal 2004. E' stato cosi per la cttadina di Westerngrund, in Baviera, che ha detenuto il primato dall'ingresso della Croazia nel 2013 fino ad oggi.

L'uscita del Regno Unito sposterebbe di 55km il punto esatto, individuando sulla cartina proprio la cittadina tedesca di Gadheim che, forte dell'entusiasmo per la novità, ha addirittura avanzato la proposta di conferire alla premier Theresa May la cittadinanza onoraria.

Gadheim, poco più di mille abitanti, non ha un suo sindaco ma è sotto la giurisdizione della vicina Veitschoechheim. Juergen Goetz, il funzionario locale, spera che la possibile novità possa aiutare il villaggio ad ottenere notorietà a livello continentale. "Speriamo ovviamente in un numero maggiore di turisti che vengano a visitare la regione, soprattutto Gadheim", ha detto Goetz a Reuters.

Il punto esatto è stato stabilito dall'Istituto geografico francese (IGN). Ora un palo, piazzato in mezzo ad un campo, aspetta di accogliere la bandiera europea. A Westerngrund, per il momento, rimangono una placca commemorativa, una mappa e diversi altri segni distintivi.

Nei due paesini tedeschi si attende ora con sentimenti contrastanti l'esito delle trattative sulla Brexit.