ULTIM'ORA
This content is not available in your region

The Brief: non basteranno le scuse per salvare Orban

Di Elena Cavallone
The Brief: non basteranno le scuse per salvare Orban
Dimensioni di testo Aa Aa

In questa edizione

Il PPE ai ferri corti con Viktor Orban

Basterà un colpo di spugna in occasione della visita di Manfred Weber a Budapest per evitare l'espulsione di Viktor Orban dal partito popolare europeo? Sebbene la maggior parte dei cartelloni pubblicitari anti-Bruxelles siano stati stati eliminati, da Strasburgo lo stesso Weber chiede segnali più forti.

"Abbiamo bisogno che il partito Fidezs dimostri che vuole far parte della nostra famiglia politica, abbracciare i nostri valori e idee e non farne parte semplicemente per questioni di potere o di rilevanza politica. Questo è quello che Orban deve confermare".

L'espulsione del partito di governo ungherese dalla famiglia politica piu grande d'Europa è ancora un'opzione voluta da alcuni esponenti del PPE come Sirpa Pietikäinenquesta, europdeputata finlandese.

"Quella tra Orban e l'UE è una relazione fatta di attacchi e di scuse e poi ancora di attacchi e di scuse".

"Molte persone che hanno chiesto di espellerlo sono dei democratici meravigliosi, democratici liberali che difendono lo stato di diritto, l'equilibrio sociale e l'economia di mercato. Questa è la nostra politica e Viktor Orbán non può non cambiarla", continua il tedesco Elmar Brok.

La questione sarà discussa il 20 marzo a Bruxelles durante una riunione dell'Assemblea della famiglia politica di centrodestra. ¨

Aziende tedesche contro il populismo

Ormai anche l'industria tedesca si schiera in vista delle elezioni europee. Alcune grandi aziende come laThyssenKrupp hanno messo in guardia contro il populismo, considerato come una minaccia al principio secondo cui la cooperazione porta a maggiore prosperità. Le aziende inoltre hanno rivolto l'appello ai loro dipendenti, incoraggiandoli ad andare a votare alle prossime elezioni a maggio.

L'Ue si fa accessibile a disabili e anziani

Dall'eurocamera arriva l'ok sulle nuove norme sull'accessibilità dei servizi. La nuova legge europea mira a rendere più accessibili alle persone con disabilità e agli anziani i prodotti e i servizi chiave come gli smartphone, gli sportelli bancomat, le biglietterie automatiche e i servizi bancari. Le nuove norme potranno migliorare la vita di Milioni di persone nell'UE.

Si a nuove regole per la socureza stradale

Un passo in avanti per la sicurezza stradale e ridurre gli incidenti. Gli eurodeputati si sono detti favorevoli a nuove regole che renderebbero obbligatorie alcune caratteristiche di sicurezza nelle nuove auto. La proposta legislativa mira anche ad adeguare le norme esistenti per tenere conto degli sviluppi tecnologici e delle tendenze sociali come l'invecchiamento della popolazione e nuove cause di distrazione per i conducenti.