ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Klm: aiuti di Stato non piacciono ai mercati

Klm: aiuti di Stato non piacciono ai mercati
Dimensioni di testo Aa Aa

Il titolo di Air france crolla in borsa e perde il 13%, a nulla è servito l'ingresso nel capitale dell'alleanza con KLM dello stato olandese che sale al 12,56%.

E sembra che non finisca qui perché il ministro delle finanze olandese Hoekstra ha affermato che Amsterdam non vuole fermarsi e punta anzi ad acquisire il 14%.

Ma allora perché il titolo perde? I mercati temono che l'amministratore delegato del gruppo, Ben Smith, si veda limitato nei suoi tentativi di risanare il gruppo, dal fatto che due dei grandi azionisti siano degli stati. Anche in Airfrance una parte del capitale è statale. C'è il timore che eventuali misure, magari necessarie, possano essere bloccate per motivi elettorali visto che ci sono elezioni europee in maggio. Morgan Stanley ha addirittura declassato il titolo. Secondo diversi analisti la mossa olandese oltre ad avere provocato un disastro sui mercati è già costata 90 ilioni di euro ai contribuenti olandesi sui 680 finora investiti.