EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Gran Bretagna: bufera sull'ex ministro Johnson per le sue parole sul burqa

Gran Bretagna: bufera sull'ex ministro Johnson per le sue parole sul burqa
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Anche la premier Theresa May sollecita le scuse, mentre alcuni conservatori lo vorrebbero vedere fuori dal partito

PUBBLICITÀ

La premier britannica, Theresa May, ha preso le distanze dal suo ex ministro degli Esteri Boris Johnson che ha definito le donne con il burqa "cassette delle lettere" e "rapinatrici di banche".

"E' chiaro che il linguaggio che Boris Johnson ha usato per descrivere l'aspetto è offensivo - dice la May - Non sono parole che avrei usato. Penso che sia sbagliato usare quel linguaggio".

Per la premier May, Boris Johnson dovrebbe scusarsi. Mentri altri, nel partito conservatore, chiedono che venga espulso.

Secondo alcuni analisti Boris Johnson si sta preparando a sfidare la May nella leadership e questa uscita potrebbe essere un modo per avvicinare l'ala destra del partito

In alcuni Paesi europei, come l'Italia, è vietato indossare in pubblico dei veli che coprono il volto, ma in Gran Bretagna viene considerato un diritto.

Velo integrale sì o no? Cosa succede in Europa

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olanda: niente burqa o niqab in edifici pubblici

Austria: proteste contro il "Burqa Ban"

Re Carlo sta meglio dopo la diagnosi di cancro e torna agli impegni pubblici, nessuna novità su Kate