This content is not available in your region

Captagon, la droga che toglie la paura ai jihadisti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Captagon, la droga che toglie la paura ai jihadisti

La dottrina radicale di gruppi come l’Isil potrebbe avere tra le altre cose anche un altro potente alleato. Si tratta di una sostanza illegale, comunemente chiamata Captagon. Sul mercato dagli anni Ottanta, il Captagon crea un senso di euforia e funziona come inibitore della paura. Il tutto al costo di pochissimi dollari. Il suo utilizzo in campo farmaceutico risale però agli anni 60, quando era usato per curare narcolettici e iperattivi.

“Captagon è il nome usato comunemente per definire la fenitillina. Si tratta di un prinicipio attivo, che dopo essere stato metabolizzato viene trasformato in due tipi di droghe, l’anfetamina e la teofillina. Entrambe sono degli stimolanti del sistema centrale. E’ ricercata per aumentare la concentrazione e migliorare la performance” spiega a Euronews il Dottor Bruno De Schuiteneer, dell’Agenzia Federale Farmaceutica belga.

Inalato o assunta per vena, il “Captagon” è stata definita negli ultimi anni come droga dei jihadisti. Diffusa soprattutto in Medio Oriente, dove secondo molti analisti ritengono la droga un mezzo per i produttori di ottenere denaro da utilizzare nell’acquisto di armi.

“E’ molto semplice da produrre. Non c‘è bisogno di un laboratorio specializzato. Il Captagon può anche contenere altro. Non è detto che nelle dosi vendute ci sia realmente la fenitillina, come è indicato nella sua registrazione. Potrebbe contenere cocaina o altre sostanze” spiega ancora il Dottor Bruno DeSchuiteneer.

L’autopsia condotta su uno degli autori dell’attacco alla spiaggia tunisina di Sousse, avrebbe rivelato la presenza di Captagon nel suo corpo. Mentre gli inquirenti al momento cercano di capire se il Captagon sia stato assunto anche dal Commando degli attentati di Parigi.