ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Caprice": una bella musichetta

Lettura in corso:

"Caprice": una bella musichetta

"Caprice": una bella musichetta
Dimensioni di testo Aa Aa

Il film francese “Caprice” non è universalmente apprezzato, tuttavia noi ne diamo un giudizio piuttosto positivo. L’intreccio è semplice ma anche complicato, è normale… perchè si parla d’amore.

Clément, il personaggio principale interpretato da Emmanuel Mouret (che è anche l’autore e il regista). E’ un seduttore malgrado lui. Nessuna gli resiste. Né la bella e celebre star incarnata da una Virginie Efira tanto bionda che chic, nè la giovane adorabile attrice interpretata da Anaïs Demoutier.

Sullo sfondo di arpeggi jazz che non mancano di ricordare l’età d’oro di Woody Allen seguiamo con facilità questa piccola musica, questo « Caprice » che si apre alle cose improbabili dell’amore, ma se l’amore fosse probabile lo si saprebbe …

Altro da cinema