Europol, sgominata vasta rete di narco trafficanti. Una cinquantina gli arresti

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
Droga sequestrata da Europol
Droga sequestrata da Europol   -   Diritti d'autore  CORTESÍA EUROPOL/GUARDIA CIVIL ESPAÑOLA/POLICÍA DE DUBÁI

Smantellato dallEuropol un supercartello della droga capace di far arrivare in Europa un terzo della cocaina consumata. Una cinquantina le persone arrestati nel corso di un’indagine che ha coinvolto Spagna, Francia, Belgio, Paesi Bassi ed Emirati Arabi Uniti. 

Tra i reati contestati ai componenti di questo vasto traffico di droga anche il riciclaggio di denaro. Durante l’operazione denominata “**Desert Light**” sono state sequestrate in tutto oltre 30 le tonnellate di droga. I narcotrafficanti considerati obiettivi di alto valore da Europol si erano uniti per formare quello che era noto come un'organizzazione criminale che controllava circa un terzo del commercio di cocaina in Europa", ha dichiarato l'agenzia.

Durante l’azione, “Europol ha facilitato il coordinamento in tempo reale tra tutti i partner coinvolti, assicurando rapide decisioni tattiche per adeguare la strategia come richiesto – si legge in una nota – Eurojust ha fornito supporto giudiziario transfrontaliero alle autorità francesi e belghe in merito a sette arresti in entrambi i paesi e ha organizzato quattro riunioni di coordinamento per preparare queste azioni”

Le indagini erano partite dopo un accordo di alcuni mesi fa siglato per rafforzare la cooperazione tra Europol e le autorità degli Emirati Arabi Uniti.

Il “super cartello” controllava un terzo dell’intero commercio europeo di cocaina. Nel 2021, 14 sospetti erano già stati arrestati nei Paesi Bassi. Il 15 novembre scorso, sempre a Dubai, era stato arrestato il narcos Bruno Carbone, considerato uno dei maggiori narcotrafficanti italiani. Latitante dal 2003, quando era stato condannato a 20 anni di reclusione per traffico internazionale di stupefacenti lungo la rotta Spagna-Napoli-Catania.