ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice UE, Brexit: accordo con riserva

Lettura in corso:

Vertice UE, Brexit: accordo con riserva

Vertice UE, Brexit: accordo  con riserva
Dimensioni di testo Aa Aa

Manca ancora un accordo sul modo in cui gestire il confine tra la Repubblica d'Irlanda e l'Irlanda del Nord, così i Paesi membri non hanno ancora trovato, come auspicato, una intesa sul divorzio della Gran Bretagna dall'Unione tale da permettere la ratifica del trattato da parte del Parlamento europeo e del Consiglio entro il marzo del 2019. La brexit rientra tra i temi trattati nel vertice dei 27 che si concluderà nella serata del 28 giugno e la cui agenda è ricca di per sé.

Il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk è stato molto chiaro:

"Per quanto riguarda la Brexit, il gruppo dei 27 ha preso nota di quanto raggiunto sinora. Tuttavia c'è ancora molto lavoro da fare davanti a noi. E gli obiettivi piu ardui da raggiungere restano tuttora irrisolti. Se vogliamo trovare un accordo a ottobre sulla Brexit servono "progressi veloci. Questa è l'ultima chiamata per mettere le carte in tavola"

Prima di lasciare il vertice il primo ministro inglese, Theresa may invece aveva dichirato:

"Sottolineo da tempo che noi desideriamo che l'accordo funzioni, sia per noi sia per i partner europei, e che se lavoriamo insieme possiamo supportarci a vicenda crescendo in prosperità e sicurezza. A breve pubblicheremo il nostro "Libro bianco" e vorrò vedere le negoziazioni accelerare e intensificarsi da quel momento in poi. Noi siamo pronti a intensificare e accelerare il processo di negoziazione. Voglio vedere anche l'Unione Europea e la Commissione stessa fare lo stesso"

Il Consiglio europeo durante l'incontro di venerdi ha rinnovato il suo appello agli Stati membri, alle istituzioni dell'Unione e tutti gli stakeholder di rafforzare il loro lavoro di preparazione a tutti i livelli e per tutti i risultati