ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Comey: "Trump un pericoloso bugiardo"

Lettura in corso:

Comey: "Trump un pericoloso bugiardo"

Comey: "Trump un pericoloso bugiardo"
Dimensioni di testo Aa Aa

Un bugiardo seriale, ossessionato dal Russiagate, pericoloso per gli Stati Uniti perché ricattabile. È il ritratto di Donald Trump secondo James Comey, licenziato in tronco nel maggio del 2017 dal nuovo inquilino della Casa Bianca.

L'ex numero uno dell'FBI un'intervista esclusiva ad ABC News, ha anticipato alcuni contenuti del suo libro di memorie (dal titolo: "A Higher Loyalty: Truth, Lies, and Leadership") in uscita questa settimana, sul controverso rapporto con il tycoon.

"È moralmente inadeguato per fare il presidente degli Stati Uniti, un uomo che parla in quel modo delle donne, e le tratta come dei pezzi di carne, che mente di continuo su questioni grandi e piccole, e pretende che l'America gli creda. Il nostro presidente deve aderire ai valori fondanti del nostro Paese e rispettarli", ha dichiarato Comey nell'intervista di George Stephanopoulos.

Comey descrive un clima omertoso, con Trump impegnato ad imporre giuramenti di fedeltà ai suoi collaboratori. E, durante una cena privata alla Casa Bianca, avrebbe chiesto di essere leale anche al "superpoliziotto", impegnato nelle indagini sulle relazioni dell'allora candidato repubblicano con il Cremlino.

Affermazioni a cui il Presidente ha risposto con una serie di tweet: "Non ho mai chiesto lealtà a Comey. Lo conoscevo appena. È solo un'altra delle sue bugie. Le sue memorie sono una bufala", ha scritto. E poi ancora, è una "palla di fango", "il peggiore direttore della storia dell'FBI".

Alla domanda del giornalista di ABC News, se Trump abbia ostacolato la giustizia, Comey ha risposto "probabilmente sì, ci sono delle prove". Il riferimento è alla presunta richiesta (negata da Trump) di porre fine alle indagini sull'ex consigliere alla sicurezza nazionale Michael Flynn, reo di aver nascosto i suoi contatti con la Russia all'FBI.