ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La procura di Parigi svela i retroscena dell'attentatore di Trèbes

Lettura in corso:

La procura di Parigi svela i retroscena dell'attentatore di Trèbes

La procura di Parigi svela i retroscena dell'attentatore di Trèbes
Dimensioni di testo Aa Aa

Il procuratore di Parigi François Molins ha convocato una conferenza stampa dopo gli attacchi di questo venerdì a Trebes e Carcassonne, rivendicati da Daesh, che ha prodotto 4 morti (terrorista incluso) e 16 feriti di cui due gravi.

L'attentatore Redouane Lakdim, 26 anni, che ha agito da solo, è stato abbattutto dalle teste di cuoio. Teatro della sparatoria finale un supermercato.

François Molins: "L'autore dei fatti è entrato nel supermercato Super U gridando 'Allah Akbar' e ha affermato di essere un "soldato" dell'organizzazione dello Stato Islamico. Ha detto che di essere pronto a morire per la Siria. Era stato segnalato dai servizi di intelligence e catalogato col dossier "S" per i suoi collegamenti col movimento salafita. Il controllo effettivo che era stato fatto su di lui da parte dell'intelligence nel 2016 e 2017 non aveva indicato segni evidenti che avebbero potuto fare presagire il passaggio all'azione".