ULTIM'ORA

Orban contro Bruxelles: "No alla ripartizione dei migranti"

L’Ungheria non fa marcia indietro e annuncia battaglia all’Unione Europea sulla ripartizione di quote di migranti

Lettura in corso:

Orban contro Bruxelles: "No alla ripartizione dei migranti"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ungheria non fa marcia indietro e annuncia battaglia all’Unione Europea sulla ripartizione di quote di migranti. “Non cambieremo la nostra politico di respingimento dei migranti” ha detto il premier ungherese Viktor Orban nel corso di un’intervista alla radio di stato ungherese. Parole che arrivano in risposta al verdetto della Corte di giustizia europea che ha rigettato il ricorso, presentato nel 2015 da Ungheria e Slovacchia, contro le decisioni di Bruxelles di ripartire le quote di migranti tra gli Stati membri della stessa unione europea, una misura definita dalla Corte importante e irrinunciabile. Le relazioni si fanno tese tra Budapest e Bruxelles, una botta e risposta via lettera c’è stato tra il primo ministro ungherese Victor e il capo della Commissione europea Jean Claude Juncker che ha risposto alla richiesta Orban di rimborsi per la difesa dei confini esterni dell’Unione Europea dall’immigrazione clandestina sottolineato che la solidarietà “è una strada a due corsie” Dopo il «no» della Corte di giustizia europea, potrebbero arrivare le procedure d’infrazione.