ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Endorsement di Sarkozy: "Al secondo turno delle primarie voterò Fillon"


Francia

Endorsement di Sarkozy: "Al secondo turno delle primarie voterò Fillon"

Da inquilino dell’Eliseo a primo degli sconfitti: “La caduta” in prima pagina sul quotidiano Libération è quella di Nicolas Sarkozy: ex presidente francese, relegato dall’esito delle primarie del centrodestra a semplice spettatore del secondo turno, che domenica prossima opporrà a sorpresa François Fillon e Alain Juppé.

Sarkozy: “Voterò per Fillon, ha compreso le sfide che attendono il Paese”

“Considero come mio dovere il fatto di riconoscere apertamente che – ha detto Sarkozy – nonostante le divergenze che in passato possano esserci state fra noi – François Fillon sembra aver compreso meglio di chiunque altro le sfide che la Francia si trova ad affrontare. Ed è per questo che voterò per lui al secondo turno delle primarie”.

Sarkozy ha accompagnato il suo endorsement di Fillon con inevitabili considerazioni sul suo futuro e parlato di un domani più orientato sulle sue “passioni private” che su quelle “politiche”.

Fillon e Juppé: due modi di intendere il centro-destra

A lungo indietro nei sondaggi rispetto a Juppé, Fillon ha costruito il suo successo nelle due ultime settimane. Mattatore a sorpresa con circa il 44% dei voti, l’ex primo ministro rappresenta la destra del partito che, aprendo a Putin e ad alleanze strategiche con Bachar Al-Assad, si propone di rosicchiare consensi al Front National di Marine Le Pen.


In un tweet dell’emittente FranceInfo, i risultati di tutti e sette i candidati, quando alla fine dello spoglio mancava un pugno di seggi

Incarnazione di posizioni più centriste, Juppé ha escluso che il suo ritardo di oltre 15 punti possa indurlo a gettare la spugna e promesso invece che continuerà a battersi per “riforme e politiche più eque”.


In un tweet del quotidiano Le Monde, il rimando a una dettagliata analisi delle differenze programmatiche tra Fillon e Juppé

Parola ai passanti: “Un voto di sanzione per Sarkozy”

Terzo fra i sette candidati in lizza con poco più del 20%, Sarkozy ha secondo molti pagato la sua immagine di “uomo del passato”. “Sono un po’ sorpreso, perché i numeri sono stati a lungo in favore di Juppé – riassume un passante per le vie di Parigi -, ma poi il vento ha girato e Fillon ha saputo cavalcare questa nuova dinamica. Nel complesso ritengo però che si tratti soprattutto di un voto di sanzione, nei confronti di qualcuno in particolare: Nicolas Sarkozy”. I sondaggi danno Fillon già vincitore anche al secondo turno, ma con numeri molto lontani dallo “schiaccia-tutti” e della “marea di consensi” che oggi gli riconosce la stampa francese.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

L'ombra del golpe sull'Assemblea Nato in Turchia