ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Usa. Clinton esce di scena, Repubblicani evocano riapertura inchiesta su e-mail


USA

Usa. Clinton esce di scena, Repubblicani evocano riapertura inchiesta su e-mail

Il rusiltato per cui ha lavorato tutta la vita le è scivolato tra le dita. Hillary Clinton esce di scena, sconfitta. Lascia il quartier generale di New York rigorosamente vestita di grigio scuro e viola, stesso colore della cravatta del marito Bill.

È stata lei a dichiarare chiusa la battaglia telefonando a Donald Trump. E nel discorso fatto davanti alla folla dei suoi sostenitori a New York, si è così rivolta all’avversario politico che le aveva promesso la prigione per l’emailgate:

“Mi sono congratulata con Donald Trump e mi sono detta pronta a lavorare con lui per il bene di questo Paese” ha detto l’ex-Segretaria di Stato in conferenza stampa. “Gli auguro di avere successo come Presidente di tutti gli americani. Ovviamente questo non è il risultato che volevamo e per il quale abbiamo lavorato così sodo e mi dispiace che non abbiamo vinto queste elezioni per i valori che condividiamo e la visione che abbiamo del nostro Paese. Ma sono fiera e sono grata per questa magnifica campagna elettorale che abbiamo affrontato assieme”.

L’indagine chiusa ben due volte dall’Fbi sull’utilizzo di un server privato per le sue mail quando era Segretario di Stato, dovrà invece essere riaperta, stando alle dichiarazioni del deputato repubblicano dell’Utah Jason Chaffetz, leader del Comitato di Vigilanza della Camera e di Riforma del Governo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Cile: lavoratori pubblici buttati fuori dal Parlamento