ULTIM'ORA

Il governo britannico favorevole alla terza pista dell'aeroporto di Heathrow

Primo via libera alla terza pista dell’aeroporto di Heathrow, a ovest di Londra, fra l’opposizione di gruppi ecologisti, residenti e membri del partito…

Lettura in corso:

Il governo britannico favorevole alla terza pista dell'aeroporto di Heathrow

Dimensioni di testo Aa Aa

Primo via libera alla terza pista dell’aeroporto di Heathrow, a ovest di Londra, fra l’opposizione di gruppi ecologisti, residenti e membri del partito conservatore.

Il governo britannico di Theresa May ha messo fine a 25 anni di dibattito, approvando l’espansione del primo scalo europeo per traffico, basandosi sul parere favorevole di una commissione di esperti secondo la quale il progetto produrrà circa 70.000 nuovi posti. La pista, dal costo di circa 20 miliardi di euro, entrerebbe in funzione non prima del 2025.

“È una grande decisione per il nostro Paese. Ma è anche il segnale più evidente post-referendum che questo Paese è aperto agli affari”, afferma il ministro dei Trasporti, Chris Grayling. “Abbiamo riflettuto a lungo, la commissione ha preso in considerazione le tre opzioni, tutte molto buone. Ma abbiamo concluso che la terza pista di Heathrow sia la migliore per il futuro e per l’intero Paese. Offrirà collegamenti migliori per le diverse regioni del Regno Unito e i migliori legami commerciali con il mondo”.

Per il ministro dei trasporti, Gatwick continua a far parte della strategia britannica, nonostante non sia stato selezionato il progetto di una seconda pista nello scalo a sud di Londra.

L’espansione di Heathrow, che deve ottenere l’approvazione del parlamento l’anno prossimo, divide i Tory: fra i contrari c‘è il ministro degli Esteri Boris Johnson ed ex sindaco di Londra. Contro anche l’attuale primo cittadino della capitale britannica, il laburista Sadiq Khan.

Theresa May, fanno notare i residenti dei villaggi limitrofi, nel 2010 aveva bocciato il progetto della terza pista a Heathrow.