ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Iraq: la fuga da Mosul potrebbe riguardare più di un milione di persone


Iraq

Iraq: la fuga da Mosul potrebbe riguardare più di un milione di persone

Hot Topic Scopri di più su Mossul

In attesa della battaglia finale per strappare Mosul all’ISIL, gli abitanti dei villaggi ormai liberati, che sorgono nei pressi della città nel nord dell’Iraq, fuggono. La situazione nella zona resta estremamente pericolosa con gli estremisti di matrice islamica che danno fuoco ai pozzi di petrolio e ai compound di sostanze chimiche.

0’21” SOT
Baida Mohammed Khalaf, Mother of nine from village of Jazeera:

“Là – racconta Baida Mohammed Khalaf, madre di nove figli, che viveva nel villaggio di Jazeera – stavamo morendo. Non avevamo cibo. Guardatela – dice, indicendo la figlia che tiene tra le braccia – vi sembrano le condizioni di un bambino? Mio marito mi ha detto di andare dai miei genitori e che poi ci raggiungerà più tardi. Là ci sono ancora molte famiglie. Stanno morendo. Quando l’ISIL se n‘è andato le persone hanno iniziato a lasciare la zona”.

Le vie di fuga sono due: verso la regione kurda, nel nord del Paese o verso Erbil, nel sudest.
In entrambe le zone gli sfollati vengono ospitati in alcune strutture allestite appositamente da organizzazioni non governative.

“Secondo l’ONU – stima Geert Cappelaere, dell’Unicef – l’attuale situazione a Mosul riguarda tra 1,2 e 1,5 milioni di persone. Come Unicef stimiamo che almeno il 50% di queste persone siano bambini”.

Nei campi la situazione è drammatica, con acqua e cibo razionati. Le Nazioni Unite avvertono: potrebbe essere una catastrofe. Il timore è che le condizioni umanitarie possano drasticamente peggiorare dato che, secondo il comando iracheno, per riconquistare Mosul potrebbero volerci addirittura mesi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Verso casa i 26 ostaggi liberati dopo 5 anni dai pirati somali