ULTIM'ORA

Venezuela: sospesa la raccolta di firme per il referendum contro Maduro

I leader dell'opposizione al presidente non hanno più il diritto di lasciare il paese

Lettura in corso:

Venezuela: sospesa la raccolta di firme per il referendum contro Maduro

Dimensioni di testo Aa Aa

In Venezuela è stata sospesa la raccolta dlele firme per la richiesta di referendum contro Nicolas Maduro .

I sostenitori del presidente sono scesi in piazza a sostegno della decisione in varie parti del paese.

Oltretutto, a 7 leader dell’opposizione, ispiratori della campagna referendaria, viene ingiunto di non lasciare il territorio nazionale.

Diosdado Cabello , del partito di governo ha arringato così la folla a Managas:

Siamo certi che qui in Venezuela verrà fatta giustizia. Chi ha commesso frodi, dovrà risponderne e verranno perseguiti i colpevoli.

Il leader dell’opposizione Enrique Capriles , ex candidato alla presidenza, ha reso noto via twitter di essere fra coloro cui è vietato di recarsi all’estero.

4 milioni di firme

La campagna sarebbe dovuta partire il 27 ottobre. Ci voglio almeno 4 milioni di firme, ossia l’assenso del 20% dell’elettorato per ottenere il voto.

Per arrivare a questo, in una fase precedente, deve essersi espresso a favore del referendum almeno l’1% degli aventi diritto. Queste firme sono state presentate ma diversi tribunali locali avrebbero trovato irregolarità, da qui l’accusa di frode.