ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Un raid aereo ha colpito un campo profughi. Almeno 28 morti tra cui donne e bambini.

Un raid aereo ha colpito un campo profughi in Siria poco distante da Aleppo e sarebbero almeno ventotto le vittime tra cui anche donne e bambini. Il

Lettura in corso:

Siria. Un raid aereo ha colpito un campo profughi. Almeno 28 morti tra cui donne e bambini.

Dimensioni di testo Aa Aa

Un raid aereo ha colpito un campo profughi in Siria poco distante da Aleppo e sarebbero almeno ventotto le vittime tra cui anche donne e bambini.
Il tutto è avvenuto giovedì, dopo che ad Aleppo era regnata una calma comunque tesa dopo l’entrata in vigore della tregua decisa da Stati Uniti e Russia. Le Nazioni Unite hanno aperto un’inchiesta per capire le responsabilità di questo attacco alla popolazione civile.

“Siamo dei profughi e ci hanno bruciati. Hanno dato fuoco alle nostre tende in un campo. Tutto è stato bruciato”

All’arrivo dei soccorsi, il fuoco, però, aveva già distrutto quasi tutto.

“Un incendio nel campo, guardate ciò che è successo , abbiamo avuto un paio di tende che sono state bruciate , c’era un corpo qui , probabilmente, il corpo di una donna e l’abbiamo portato all’ospedale di Bab al- Hawa”.

L’attacco è avvenuto nella regione di Sarmada, nel nord-est del paese, poco distante da Aleppo verso il confine con la Turchia. Una regione controllata dal Fronte al Nusra.

Intanto anche nel sud di Aleppo, a Khan Touman, si continua a combattere. I ribelli anti-Assad hanno conquistato questo villaggio strategico in una battaglia con i governativi che ha causato almeno 73 morti, secondo l’osservatorio siriano per i diritti umani.