ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venezuela: l'opposizione inizia la raccolta firma per destituire Maduro

Ancora saccheggi in Venezuela. I continui black out elettrici causati dall’estrema siccità, la penuria ormai cronica di farmaci e generi alimentari

Lettura in corso:

Venezuela: l'opposizione inizia la raccolta firma per destituire Maduro

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora saccheggi in Venezuela. I continui black out elettrici causati dall’estrema siccità, la penuria ormai cronica di farmaci e generi alimentari, l’inflazione alle stelle e i negozi che abbassano le serrande quando bancomat e carte di credito non funzionano più, hanno scatenato una nuova ondata di proteste. L’esasperazione è tangibile e le vetrine in frantumi insieme agli scaffali ormai vuoti sono la testimonianza di una democrazia ormai paralizzata.

L’opposizione intanto ha iniziato la raccolta di firme per destituire il presidente Nicolas Maduro che replica così: “Noi li rispettiamo, e li lasciamo portare avanti le loro cose. Ho detto: tutto quello che stanno facendo non ha validità politica, la rivoluzione continuerà e questo presidente rimarrà in carica almeno fino al 2018 per portare avanti tutte le grandi missioni sociali”.

Come prevede la costituzione, se l’1% degli iscritti alle liste elettorali lo chiede, e il capo di Stato ha superato la metà del mandato, può essere indetto un referendum per revocargli l’incarico. L’opposizione sostiene che il provvedimento di ridurre la settimana lavorativa degli statali a soli due giorni nasconde il tentativo del governo di rallentare le procedure per l’autentificazione delle firme raccolte.