ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bruxelles: un minuto di silenzio per le vittime degli attentati

Con un minuto di silenzio Bruxelles ha ricordato a mezzogiorno le vittime delle bombe che il 22 marzo hanno insanguinato la capitale belga. Place de

Lettura in corso:

Bruxelles: un minuto di silenzio per le vittime degli attentati

Dimensioni di testo Aa Aa

Con un minuto di silenzio Bruxelles ha ricordato a mezzogiorno le vittime delle bombe che il 22 marzo hanno insanguinato la capitale belga. Place de la Bourse è piena del dolore di centinaia di persone, che oggi più che mai si raccolgono sotto i tre colori della bandiera belga: nero giallo e rosso. La luce delle candele per non dimenticare chi ha perso la vita nello svolgere azioni quotidiane, come prendere la metro. Insieme per dire basta alla violenza che distrugge la libertà.

Con Bruxelles è in lutto l’Europa intera, gente comune e uomini delle istituzioni, dentro e fuori le sedi comunitarie.

Insieme a tutti i commissari, si sono raccolti in silenzio nella hall della Commissione europea la coppia reale belga, il primo ministro Charles Michel, quello francese Manuel Valls, il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker e il capo della diplomazia europea, Federica Mogherini.

Un ricordo anche dall’aeroporto Zaventem colpito ieri a morte. Mano nella mano i dipendenti della Brussels Airlines.

Contro l’odio, tutta Bruxelles si è fermata.