ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Amministratore bavarese porta profughi a Berlino: "sono troppi, non ce la facciamo"

All'arrivo gli estremisti di Pegida urlano "Merkel vai via".

Lettura in corso:

Amministratore bavarese porta profughi a Berlino: "sono troppi, non ce la facciamo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalla Bassa Baviera a Berlino, per portare un messaggio ad Angela Merkel. Lo ha “recapitato” il consigliere provinciale di Landshut, Peter Dreier, che si è mosso al seguito di un autobus con a bordo 31 migranti.

Ad accoglierlo rappresentanti del partito estremista Pegida, al grido di “Merkel vai via”. Ma non è questo l’obiettivo del cristiano democratico Dreier.

“Io sono favorevole – ha affermato – a fornire ricovero dignitoso e non di emergenza, come possono essere dei magazzini usati per dei mesi. E non possiamo approntare sistemazioni umanamente accettabili per tante persone. Per questo avevamo bisogno di un atto simbolico”.

All’arrivo a Berlino c’era anche la polizia, che ha preso in consegna i migranti per trovar loro una sistemazione.

L’iniziativa non è piaciuta all’Spd, alleato con la Merkel a livello nazionale. Il segretario generale Katarina Barley ha affermato che “questi atti, compiuti sulla pelle dei bisognosi e di coloro che cercano rifugio sono di cattivo gusto e appartengono al peggior populismo”.

Non tutti coloro che sono giunti, però, hanno intenzione di restare a Berlino. Venerdì mattina l’autobus ritornerà in Bassa Baviera e, chi vorrà, potrà salire di nuovo a bordo e fare la strada all’inverso. A dimostrazione che quello del politico della Csu voleva essere solamente un atto simbolico.