ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colonia: la città bloccata per manifestazioni contro e pro migranti

Sono salite a quasi 400 le denunce per molestie in questo capodanno da incubo a Colonia. Nella città renana questo sabato, manifestazioni antitetiche

Lettura in corso:

Colonia: la città bloccata per manifestazioni contro e pro migranti

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono salite a quasi 400 le denunce per molestie in questo capodanno da incubo a Colonia. Nella città renana questo sabato, manifestazioni antitetiche hanno reso ancora più tesa l’amosfera. Stavolta però il dispositivo di sicurezza ha funzionato.

Da una parte Pegida. Meno di duemila persone per un corteo anti-islamici con la polizia che reagito con durezza, e con cannoni ad acqua, ai petardi che provenivano dal campo dei manifestanti.

Anche molti capelli bianchi fra i manifestanti: “Sono turbato da quello che è successo a capodanno”, dice quest’uomo. “Non capisco più che che sta accadendo nel mio paese. Ho l’impressione che questa non sia più la mia Germania”.

Dall’altra parte, oltre a una manifestazione femminista, anche i pro-migranti e chi non vuole rassegnarsi all’idea di una chiusura a fronte dell’arrivo di queste persone: “Sono qui, oggi, perché sono ovviamente triste per quanto accaduto a capodanno”, dice una ragazza. “Mi rende però ancora più triste che i neonazisti sfruttino questi fatti per propagare le loro idee e presentarsi come i difensori dei diritti delle donne”.

In tutto questo il terremoto è anche politico con Angela Merkel che a Magonza si è detta favorevole a inasprimenti dei procedimenti di espulsione e non è detto che, a causa dello shock provocato nei cittadini tedeschi, alla fine, i partner di coalizione non decidano di seguire le direttive della cancelliera.