ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentati di Parigi. In Belgio segnalati due nuovi sospetti

Hanno viaggiato in macchina con Abdeslam, muniti di documenti falsi

Lettura in corso:

Attentati di Parigi. In Belgio segnalati due nuovi sospetti

Dimensioni di testo Aa Aa

Due nuovi volti allungano la lista dei ricercati per gli attentati di Parigi. Muniti di documenti falsi, a nome di Samir Bouzid e Soufiane Kayal, due individui si sono messi in viaggio in macchina con il ricercato n° 1, Salah Abdeslam.

Ormai certo il loro passaggio da Budapest, le autorità ungheresi ne hanno parlato giovedì, affermando che Abdeslam cercava reclute alla stazione, fra i rifugiati. In Ungheria Abdeslam sarebbe arrivato passando dall’Austria.

Dall’Ungheria al Belgio

Giunto in Belgio, il gruppo ha affittato un appartamento vicino a Namur, non lontano dal confine francese. L’alloggio è stato perquisito il 26 novembre.

La polizia non esclude che i due uomini possano trovarsi tuttora in Belgio. Alla popolazione, in queste ore, viene chiesta particolare vigilanza.

A Bruxelles, la città che sembra essere stata il quartier generale della cellula per preparare gli attentati di Parigi, giovedì erano state arrestate due persone. Sono dunque 8 i sospetti assicurati alla giustizia, ma se la rete logistica dei terroristi del Bataclan e di Saint Denis comincia a delinearsi, i principali ricercati sono spariti nel nulla.

Lilia Rotoloni